Smart working: come fare? I tool per aiutarti

Smart working: come fare? I tool per aiutarti

Oggi come non mai in Italia ci ritroviamo a fare i conti con ciò che le aziende hanno a lungo osteggiato e mal interpretato: lo smart working.

Ma cosa si intende, per la precisione, con smart working?

Una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

In questo articolo

Smart working e Digital Transformation

Fare smart working, quindi, non significa semplicemente fornire maggiore flessibilità, autonomia e fiducia nel dipendente, ma anche rivedere gli aspetti organizzativi delle singole aziende fino alle sue radici, incentivando una collaborazione più stretta tra collaboratori e organizzazioni al di fuori delle mura dell’ufficio.

E’ chiaro, quindi, che il lavoro agile, in un quadro più ampio, richieda alle aziende di intraprendere un graduale e fondamentale percorso di Digital Tranformation. Adottare una mentalità completamente diversa per adattarsi a nuove tecnologie e modi di lavorare e imparare nuove competenze sono fondamentali oggi per garantire alle singole organizzazioni non solo la loro sopravvivenza, ma anche una maggiore produttività nel lungo periodo.

In tutto questo siamo consapevoli che non tutte le aziende riescono – e possono – fare smart working. Nel settore in cui operiamo, tuttavia, crediamo fermamente che gli studi commercialisti possano abbracciare il lavoro agile.

I tool per fare smart working

Oggi sono tanti gli strumenti sul mercato – gratuiti e a pagamento – che facilitano il lavoro agile. In questo articolo abbiamo riportato alcuni di quelli che noi riteniamo fondamentali e utili per il normale svolgimento delle attività lavorative.

Prima di vedere i singoli tool per lo smart working da noi selezionati, però, una piccola annotazione. Qualsiasi sia il tipo di attività lavorativa da svolgere da remoto, è necessario avere:

  • Un computer con Windows 10 o versioni superiori
  • Una connessione VPN sicuro per accedere in modalità remota al PC aziendale (discorso che affronteremo più avanti in questo articolo)
  • Una connessione a Internet con non meno di 7 mBit/s in download e 1 mBit/s in upload

Videochiamate, chat e meeting: i migliori software per lo smart working

Lavorare a distanza e rimanere aggiornati con il proprio team è fondamentale per portare avanti il lavoro, così come poter organizzare call e conferenze con i propri clienti. Di seguito abbiamo selezionato due software in particolare per videochiamate e meeting a distanza.

1. Microsoft Teams

Teams è la nuova app Microsoft per agevolare la connessione del team a distanza. Disponibile in versione gratuita o con uno dei piani Microsoft 365, l’applicativo permette di chiamare e chattare con i membri del proprio team di lavoro in gruppo o one-to-one, organizzare videoconferenze fino a 10.000 partecipanti e creare thread di discussione. Un unico tool dalle diverse funzionalità, disponibile sia per il desktop che come app per il cellulare.

Scopri Microsoft Teams

2. Jitsi Meet

Jitsi Meet è un applicativo totalmente gratuito e open source per organizzare meeting online con il proprio gruppo di lavoro.

Questo tool risulta essere particolarmente user-friendly: non è necessario registrare un account per poter accedere, così come per invitare altri utenti al meeting basta condividere una URL.

Scopri Jitsi Meet

Lavorare a distanza in totale sicurezza: OGIBridge® software VPN

OGIBridge® è il software VPN di fastERA e rappresenta uno dei migliori software sul mercato per la connessione remota al desktop.

Ci sentiamo di raccomandare OGIBridge® per quattro motivi in particolare:

  • Sicurezza: il collegamento tra il device impiegato e la macchina remota avviene attraverso una connessione cifrata totalmente sicura.
  • Semplicità: per poter accedere al desktop remoto basterà immettere le credenziali personali fornite nella pagina di login di OGIBridge®.
  • Accessibilità: l’accesso remoto al desktop può essere effettuato da qualsiasi device, smartphone e tablet compresi.
  • Prezzo competitivo: altro punto di forza di questo software è rappresentato dal suo costo. Il prezzo annuale della licenza è di soli 42 euro, mentre il numero di utenti che possono collegarsi in remoto è illimitato. Quindi, basterà una sola licenza per un’intera azienda.

Scopri OGIBridge®

Richiedere assistenza remota: AnyDesk

Anche lavorando da casa potrebbe essere necessario richiedere assistenza remota. Noi continuiamo sempre ad assistervi ed è per questo che, così in ufficio che tra le proprie mura domestiche, vi raccomandiamo di installare AnyDesk.